Menu
Caricamento Eventi

« Tutti Eventi

41 bis = tortura – Conferenza stampa a L’Aquila il 18 maggio

maggio 18 @ 10:30 - 12:00

41bis

41bis=tortura! Solidarietà proletaria contro la repressione!

Mercoledì 18 maggio  si terrà udienza al tribunale de L’Aquila, con giudizio immediato, nei confronti di 31 compagni/e condannati con decreto penale a 1.200 euro di ammenda ciascuno/a, per una delle manifestazioni contro il regime penitenziario art.41bis.

Quella manifestazione, novembre 2017, era particolare poiché si svolse anche al tribunale in solidarietà a Nadia Lioce, prigioniera a L’Aquila appunto, a processo per i suoi atti di protesta contro tale regime. Atti di protesta in condizioni di tale deprivazione e restrizioni per cui si riducevano a battiture sulle sbarre della cella niente meno che con una bottiglia di plastica. Tant’è.. la si è imputata di “danni alla struttura carceraria”!

Qui di danni ci sono quelli, pesanti, inferti alle persone detenute in simili condizioni.  Quel poco di cui si dispone è rigorosamente controllato e centellinato.  Tre libri al massimo e, come i giornali,  acquistati solo tramite l’amministrazione carceraria, censura stretta su corrispondenza e scrittura, divieto di cucina per sé, socialità ridottissima (quando non isolamento) nelle due ore quotidiane in cortile,  un solo colloquio mensile, e ancora restrizioni.. Il tutto non può che definirsi un regime di tortura, istillata a gocce, per così dire, continua, sistematica.  Un trattamento giuridicamente motivato con l’esigenza di “recidere i legami con l’organizzazione di appartenenza all’esterno”, ma ben si vede che queste misure sono semplicemente vessatorie e che puntano all’annientamento della persona, del/la militante rivoluzionario/a.  Caso evidente con Nadia Lioce, Roberto Morandi, Marco Mezzasalma, militanti delle BR-PCC, che rivendicano la propria identità e difendono la causa rivoluzionaria per cui si ritrovano in carcere.  E proprio in questi giorni, sempre in base a questi criteri di repressione politica,  Alfredo Cospito, anarchico detenuto già da dieci anni, viene trasferito in sezione 41bis a Terni.

La finalità dello Stato è di chiaro stampo terroristico, ricattatorio, e rivolto a tutto il movimento di classe, a tutte le realtà sociali in sofferenza, che si ribellano, che lottano.  Un’escalation repressiva diventata in questi anni  permanente stato d’emergenza, ora anche bellicista, All’apice, appunto, il carcere e i regimi speciali.  Il tutto garantendo impunità ai propri sgherri nell’esercizio di queste violenze.  Perciò è nell’interesse di tutto il movimento di classe solidarizzare e unirsi contro la repressione, contro le sue forme più feroci!

Dunque mercoledì 18 vogliamo che sia un momento di processo politico.  Invitiamo a partecipare alla conferenza stampa che si terrà al Bistrò L’altra Elodia, di fronte al Tribunale dell’Aquila, alle ore 10. E poi all’udienza.

Soccorso Rosso Internazionale

 

Dettagli

Data:
maggio 18
Ora:
10:30 - 12:00
Evento Category:

Luogo

Bistrò L’altra Elodia
L’Aquila, + Google Map: