Menu

Sotto il cielo e in tutto il mondo lotteremo finche’ non raggiungeremo la libertà

Lettera di Anan agli studenti dal carcere di Terni

Ciao a tutt* coloro che leggeranno questa lettera. A tutte le sorelle e i fratelli, tra gli student* in Italia e ovunque nel mondo, che preferirei chiamare LA VOCE DELLA LIBERTA’.

Dato che voi siete realmente questa voce, siete tutt* come leoni, voi siete i veri combattenti per la libertà e per chi difende l’umanità in questo mondo. Siete tutt* arrivat* con luce e speranza dopo tutta questa vita buia a causa di questo governo e dello schifo politico in questo mondo.

Cara famiglia, sarei contento se mi accettaste come parte di voi, ho desiderato ogni giorno di far parte di questa grande battaglia che fate ogni giorno. Si, sono un combattente e ho visto molte cose in questa vita ma non ho mai visto un cuore con tutto questo amore che avete tutt* per la Palestina.

Car*, non pensiate neanche per un momento che ciò che avete fatto e fate è qualcosa di normale, è qualcosa di molto importante per noi e sono sicuro che aiuterete la Palestina, e tutt* l* palestines* ovunque nel mondo, fintanto che aiutate chi resiste in Palestina, perché dopo aver sentito che tutto il mondo li lasciava sol* siete tutt* venut* a dar loro la forza per continuare a combattere. Avete dato loro molto sentimento, amore e sostegno, quindi siete parte di noi e siamo la stessa cosa, senza differenze, SOTTO IL CIELO E IN TUTTO IL MONDO LOTTEREMO FINCHE’ NON RAGGIUNGEREMO LA LIBERTA’.

In tutta la storia, se torniamo indietro nel passato, così come ora e come sarà in futuro, tutta la politica, la libertà, la guerra e la pace è venuta dall* student*, perché siete la pietra angolare di questo paese, quindi continuate così. Come ho detto prima, io e tutti i partigiani in Palestina siamo parte di voi, prendiamo la nostra forza da voi tutt* e la storia lo ricorderà per sempre. Se perdiamo o vinciamo non è importante perché la guerra non finirà mai e noi non abbiamo finito, apriamo la strada all* altr* per continuare e alla fine raggiungere la vittoria.

Car* amic* e famiglia ho condiviso quasi tutta la guerra in Palestina dal 2001 ad oggi, sono stato in varie prigioni in diversi paesi (Israele, Palestina, USA, Giordania e ora in Italia) ma non sono mai stato così convinto della vittoria come ora, perché fin quando ci sono dell* student*, leoni, come tutt* voi, noi non ci arrenderemo mai. Non mi interessa della prigione ora perché sono come tutti i miei fratelli che sono in prigione in Israele e tutti noi pensiamo che la Palestina merita da noi più di quanto gli stiamo dando.

Vorrei dire grazie a tutt* voi anche se so che un grazie non è abbastanza ma sono sicuro che meritiate il meglio in questa vita. Un giorno conquisteremo la nostra libertà, sono sicuro di questo, ma quel giorno non condivideremo la nostra gioia con chiunque, solo con voi e chiunque sostenga e lotti per noi perché voi sarete la ragione di quella vittoria.

L’Italia come paese e come popolo ci ha dato ogni volta una nuova lezione di libertà e non parlo del governo che aiuta Israele mandando fucili e bombe per uccidere il nostro popolo a Gaza e nella West Bank.

In ogni caso car*, continuate, siamo sulla strada giusta per la libertà non solo per la Palestina ma per chiunque la meriti nel mondo.

Con tutto il mio augurio e con tutto il mio amore per tutt* voi.

NON MOLLATE MAI… CONTINUATE

FROM THE RIVER TO THE SEA… PALESTINE WILL BE FREE

ANAN KAMAL AFIF YAEESH

 

 

 

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>