Menu

Chiapas (Messico) 1 Gennaio 1994 – La rivolta zapatista

ezln

Il 1 gennaio del 1994 il mondo scopriva l’EZLN: Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale.

Il Messico, nel giorno dell’entrata in vigore del NAFTA  (Trattato di Libero Commercio del Nord America),  . scopriva il Chiapas e conosceva una guerra che aveva il sapore di un movimento politico e sociale che impugnava le armi per non doverle mai più utilizzare, non per conquistare il potere ma per contrastare il neoliberismo e conquistare diritti per gli indigeni discenendenti dei Maya.

Una storia lunga 30 anni, una storia piena di immagini, lotta, sofferenza e sogno. La guerra, intesa come conflitto armato tra esercito Messicano e guerriglieri indigeni, dura 12 giorni. Sette città  vengono prese militarmente all’alba del primo giorno dell’anno, scontri cruenti soprattutto a Ocosingo dove si conteranno la maggior parte dei morti tra cui il Comandante Hugo.

La prima dichiarazione della selva Lacandona viene letta dal comandante Felipe dal balcone del palazzo del municipio di San Cristobal De Las Casas.

Dal comune di San Cristóbal, il subcomandante Marcos ha letto la prima dichiarazione della Selva Lacandona, nella quale dichiaravano guerra al governo del Messico e annunciavano libertà, giustizia e democrazia per tutti i messicani.

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>