Menu

Una storia di abuso psichiatrico

Il 24 febbraio scorso Simone, in seguito a una richiesta d’aiuto inviata da lui stesso al 112 e al conseguente intervento delle forze dell’ordine nella sua abitazione, viene prelevato con la forza da 8 agenti, ammanettato e portato nel reparto psichiatrico dell’ospedale di Cinisello Balsamo.

Qui viene ricoverato in maniera coatta e trattenuto per quasi 3 mesi, durante i quali verrà sottoposto anche a TSO, nonostante fin dall’inizio accetti la somministrazione della terapia predisposta dal personale sanitario. Solo a metà maggio può infine fare rientro a casa, anche grazie all’intervento di alcuni volontari dell’associazione Telefono Viola (che lavora contro gli abusi e le violenze psichiatriche) che prendono in carico il suo caso.

Fin dall’inizio di questa vicenda e per tutto il tempo della sua permanenza nel reparto psichiatrico Simone ha subìto una serie di abusi e violazioni, senza ricevere spiegazioni o documentazione sulla sua situazione e vedendo anche ostacolati i suoi tentativi di comunicare con l’esterno per chiedere aiuto.

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>