Menu

L’opposizione del Pd al decreto sicurezza bis??? A Bologna ruspe per sgomberare XM24!

Le ruspe del Pd di Bologna contro XM24, storico centro sociale di via Fioravanti, attivo da 17 anni.

Dopo mesi e mesi di minacce, all’alba di martedì 6 agosto ruspe, blindati e decine e decine di divise si sono presentati per sgomberare l’XM24.

L’obiettivo dichiarato della giunta del sindaco Pd Merola è quella di gentrificare la zona, tra studentati per studenti danarosi e altre operazioni immobiliari, ammantate dalla solita retorica del “decoro”.

Dentro e fuori XM24 ci sono centinaia di solidali, per difendere l’esperienza di autogestione dello spazio sociale bolognese.

Clicca qui per la diretta audio dalla resistenza di XM24.

Di seguito, l’editoriale pubblicato da Zic.it, che sta seguendo lo sgombero:

“Grazie, grazie e ancora grazie a chi ha pensato di far arrivare in via Fioravanti, insieme alla cavalleria, anche un escavatore. Chiamiamola ruspa, che si fa prima. E’ giusto così. Grazie, davvero, perchè quella ruspa non serve solo a superare una barricata e a sperare così di poter spazzar via la storia, il presente e il futuro di Xm24. Quella ruspa, innanzitutto, spazza via un enorme cumulo di menzogne, ipocrisie, doppiezze, lacrime di coccodrillo e chiacchiere buone per qualche dichiarazione alla stampa e qualche mortifera seduta di Consiglio comunale. La ruspa democratica è uguale alla ruspa di Salvini. Schiaccia, demolisce, passa sopra, tritura ciò che si trova davanti. “Andrà tutto per il meglio. Nella migliore tradizione bolognese”, dichiarava il sindaco Merola meno di una settimana fa. E come dargli torto, oggi? La migliore tradizione bolognese è sotto gli occhi di tutti: questa città, questa amministrazione, firmano l’ennesimo sgombero con il puntuale risultato di impoverire il tessuto sociale e culturale alimentando solitudine e speculazione. Questo è, il sapore non migliora neanche se lo anneghi nel ragù.

Ruspaaa! – rutta Salvini.
Ruspaaa! – è l’eco che risuona nelle strade di Bologna.

Nei mesi scorsi girava voce che l’ipotesi di uno sgombero dell’Xm24 stesse diventando sempre più concreto perchè il Pd bolognese, vedendo quanto accadeva in altre città, non volesse correre il rischio di fare una figura di merda lasciando al Viminale di Salvini la chance di un intervento agostano contro il centro sociale. Insomma, con le elezioni regionali alle porte, nel Pd c’era una gran paura di vedersi superare a destra dalla Lega. Ecco, il rombo della ruspa messa in moto stamattina in via Fioravanti chiude il cerchio. Un rumore che si confonde con gli ululati degli sciacalli di ogni singolo partito della destra che, a tempo di record, già esultano sguaiati e cantano vittoria: ‘cari’ strateghi del Pd, forse qualche domanda dovreste farvela.

Mentre in Bolognina si fa il lavoro sporco, non sappiamo su quale spiaggia stia trascorrendo le vacanze il sindaco Merola. Ma al Papeete, se sei del giro giusto, c’è sempre posto”.

**Aggiornamenti***

Ore 17.00 – Sono ancora sul tetto le/gli attivisti che dall’alba di stamattina resistono così allo sgombero dell’Xm24. Man mano, le altre persone che erano all’interno dello stabile sono uscite aggregandosi al presidio che è ancora in corso nel parchetto vicino al centro sociale. Nel frattempo, gli operai continuano celermente a lavorare per demolire buona parte delle strutture all’interno dello stabile e portar via il materiale. Poco fa è cominciata anche la distruzione dell’orto. E’ iniziato poco dopo le 15,30 il vertice in Questura tra una delegazione dell’Xm24, l’assessore comunale alla Cultura, Matteo Lepore e Valerio Montalto, direttore generale del Comune. Andrea di XM24 dal presidio Ascolta o scarica

Ore 12 – L’aggiornamento con Andrea di XM24 in presidio. Ascolta o Scarica

(seguiranno ulteriori aggiornamenti)

da Radio Onda d’Urto

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>