Menu

Bologna: Volano manganellate per difendere la proprietà immobiliare

A Bologna gli attivisti dei movimenti sociali e dei sindacati di base, hanno interrotto la manifestazione dall’Associazione Proprietà Edilizia annunciata per questa mattina in Piazza Maggiore in difesa del loro “diritto naturale alla proprietà privata” e per chiedere la cancellazione del blocco degli sfratti anche durante questa fase di grave emergenza sociale e sanitaria.  Una manifestazione di egoismo sociale odioso e inaccettabile. Prevedibile e visibile la presenza di alcuni fascisti in mezzo ai proprietari immobiliari.

Appena gli attivisti si sono avvicinati – invocando al contrario il blocco degli sfratti e la fine della speculazione sugli affitti – la risposta sono state le manganellate della polizia, schierata a difendere palazzinari e speculatori ben accompagnati dai fascisti.

“Questa città si regge sulle spalle di chi, come noi, vive di lavori precari e sfruttati pur di andare avanti. Questa città non è di chi possiede immobili e specula sulla nostra vita. Siamo qui per dimostrarlo” scrivono in un post gli attivisti di Noi Restiamo.

da Contropiano

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>