Menu

Bologna: polizia carica antifascisti per lasciare spazio a Forza Nuova

Oggi a Bologna centinaia di antifascisti hanno occupato Piazza Galvani per impedire il comizio di Roberto Fiore previsto per stasera. La polizia ha ripetutamente caricato i manifestanti per liberare la piazza per Forza Nuova

da zic,it

Alle 14 è arrivata la celere in piazza Galvani e nel giro di pochi minuti ha caricato i manifestanti, oltre un centinaio, che si erano radunati alle 12.30, diverse ore prima l’orario annunciato, per impredire il comizio di Forza Nuova di stasera. In piazza Galvani erano partite le prime spinte, poi uno scambio di manganellate da un lato e colpi sferrati con le aste dei cartelli dall’altro. Gli antifascisti sono stati spinti su via Farini e li’, mentre indietreggiavano,è partita una nuova violenta carica. Almeno sei o sette manifestanti feriti, alcuni colpiti in testa dagli sfollagente, mentre una cronista è stata manganellata sulla mano con cui teneva lo smartphone per riprendere la scena. “Una carica molto violenta, ma la giornata di lotta continua, i numeri stanno aumentando”, commenta a Zeroincondotta un antifascista. Poco prima delle 15 i manifestanti sono partiti in corteo in direzione di via Castiglione.

Poco prima gli attivisti avevano tenuto una improvvisata conferenza stampa, a cui hanno preso parola Crash, Cua, Tpo, Labas, Nodo sociale antifascista, Vag61 e Xm24, ribadendo che il comizio di stasera a Bologna e’ “una gravissima provocazione”. Poco importa l’autorizzazione delle autorità: “Noi siamo qui per rompere radicalmente questo meccanismo”. Ieri il prefetto ha dichiarato che tutti possono manifestare liberamente? “E noi stiamo manifestando liberamente. La nostra giornata di resistenza comincia adesso”.

> La videostoria:

 

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>